29.8.2018, 16:22

AMAG entra in autoSense (start-up di Swisscom)

autoSense, azienda di giovani imprenditori la cui attività è iniziata a giugno 2018, ha trovato un ulteriore investitore: a partire da subito AMAG detiene una quota di partecipazione del 50%. Di conseguenza, AMAG è comproprietaria con Swisscom di questa giovane realtà imprenditoriale.

AMAG compie un ulteriore passo avanti nel campo delle soluzioni digitali per la mobilità. L'azienda ha deciso di investire di nuovo in una start-up e di entrare in autoSense. Questa giovane realtà imprenditoriale è dunque di proprietà parimenti di AMAG e Swisscom. L'obiettivo comune è quello di realizzare un ecosistema svizzero aperto: con la creazione di un portale di servizio digitale sarà possibile connettere i veicoli all'Internet delle cose.

Grazie all'applicazione di autoSense e a un piccolo adattatore collegabile in tutta semplicità e in poco tempo all'automobile, l'utente riceverà immediatamente informazioni utili sulla guida e sul veicolo. Ad esempio informazioni sul prossimo service e per aumentare la sicurezza in caso di incidente o di una panne. Le informazioni sul comportamento durante la guida consentono invece di migliorare il proprio stile di guida. A breve saranno disponibili ulteriori servizi digitali, ad esempio per il rifornimento di carburante, oppure un'assicurazione veicoli a motore su misura. Lo scambio securizzato dei dati in tempo reale avrà costantemente la massima priorità.

Oltre alle prestazioni di servizio basilari sopra descritte, vi è anche la possibilità, in prossimità di un tagliando o in presenza di un messaggio d'errore segnalato dal veicolo, di fissare direttamente un appuntamento con il garage AMAG più vicino, con soltanto pochi clic. In caso di panne, invece, verrà richiesto automaticamente l'intervento del soccorso stradale di «Totalmobil!». L'offerta verrà ampliata di continuo con servizi di altri partner. Per quanto riguarda i servizi erogati dai vari partner, l'utente può attivarli o disattivarli direttamente nell'applicazione di autoSense. Egli ha quindi sempre la facoltà di decidere in merito all'inoltro dei dati alla rispettiva azienda partner.

AMAG vede autoSense come una soluzione di connettività utilizzabile da tutti i clienti, sia privati che di flotte aziendali. È possibile collegare all'Internet delle cose praticamente ogni veicolo di ogni marca – non importa se nuovo o usato. Morten Hannesbo, CEO di AMAG Group SA: «Vogliamo elevare la connettività dei veicoli a un nuovo livello e, realizzando un ecosistema svizzero indipendente interamente dedicato all'automobile, offrire ai clienti un valore aggiunto di cui possono fruire quotidianamente. Il nostro obiettivo comune è quello di collegare ad autoSense almeno 100'000 veicoli entro la fine del 2019.»

«Per noi AMAG è il partner perfetto e sono lieto di averlo al nostro fianco come investitore», aggiunge Jaap Vossen, CEO di autoSense SA. «Se AMAG è la numero uno nel settore dell'automobile, con Swisscom abbiamo a bordo anche la pioniera nel campo dell'IoT, e questo è un ottimo presupposto per promuovere il collegamento intelligente dei veicoli in Svizzera.»

 

Foto 1: Morten Hannesbo, CEO di AMAG Group SA

Foto 2: Jaap Vossen, CEO di autoSense SA

Maggiori informazioni: www.autosense.ch

Share this: